Jamaica: la playlist antistress da quarantena

Otre 200 canzoni e 4 ore di musica per ballare sul divano, respirare un po’ di aria caraibica anche a casa, e sognare di poter visitare questa indimenticabile isola al più presto. Questa l’idea proposta dall’Ente del Turismo giamaicano, che ha creato un album su Spotify con il solo scopo di farci sognare la Jamaica anche da casa nostra. Ve ne parlo oggi sul Blog.

Leggi l'articolo →

Coronavirus, Ryanair: “Da fine marzo fermi tutti i nostri voli”

Tra le tante speranze delle quali ci stiamo nutrendo in questi ultimi giorni, rientra sicuramente quella di poter presto tornare a viaggiare e di farlo più di prima. La domanda che in questi giorni dovremmo porci è se farlo sia attualmente prudente oppure no. Di fatto, possiamo davvero organizzare in questo preciso istante i viaggi che andremo a fare tra qualche mese? 

Leggi l'articolo →

Senegal: come preparare il Thiebou Dieune, il piatto nazionale

Si tratta di una semplice ricetta a base di riso, pesce e verdure, veramente molto nutriente e squisita nonostante la povertà dei suoi ingredienti. A renderla frizzante, anche l’elevata quantità di peperoncino, nota tipica della cucina senegalese in generale.

Oggi, anche forse per sognare di trovarmi ancora là, in Senegal, ho pensato di condividerla con voi. Se deciderete di realizzarla, fatemelo sapere. Sarei molto curiosa di scoprire quanto vi piacerà.

Leggi l'articolo →

Trentino Alto Adige, tre giorni di relax a Plan de Corones

Quale miglior modo se non questo per incominciare un 2020 coi fiocchi? Sto parlando di niente meno che della mia ultima avventura con Lidl Italia e Lidl Viaggi, avvenuta soltanto pochi giorni fa nell’incredibile cornice della Val Pusteria, dove ho avuto la fortuna di soggiornare presso la splendida struttura del Winkler Sporthotel, un albergo cinque stelle che ha appassionato le mie giornate anche grazie ad una splendida SPA, fornita, tra le altre cose, di piscina riscaldata con vista Dolomiti.

Leggi l'articolo →

Senegal: il villaggio di Joal Fadiouth, dove Cristiani e Musulmani convivono e vengono sepolti insieme

Ve lo avevo anticipato nei giorni scorsi, ed eccomi pronta a mantener la parola. Complici le vacanze natalizie di questi ultimi giorni, ho interrotto sul Blog i miei racconti dal Senegal, terra della Teranga che mi è rimasta veramente nel cuore e che ho avuto la fortuna di vistare a pochi giorni dal Natale. Così, torno oggi a narrarvi di un’altra escursione veramente speciale; quella al villaggio Cristiano e Musulmano di Joal Fadiouth, dove ancora oggi due popoli completamente distinti vivono in pace, fratellanza e unità senza lasciarsi assolutamente dividere da due religioni prettamente contrastanti.

Leggi l'articolo →