SALVO VINCI: DUE PRIME NAZIONALI NEL CUORE DI MILANO

Oggi voglio parlarvi di Teatro, e di quella cosa bella che ti fa tanto battere il cuore pochi istanti prima che il sipario scricchioli e si apra e ti lasci lì, quasi fossi nudo, tu e la tua maschera, davanti ad un pubblico mai sazio e mai soddisfatto a sufficienza. Ne sono innamorata sin da piccina, del Teatro e della sua magia. Forse perché dopotutto a me recitare è sempre piaciuto tanto. Forse perché ancora non sapevo scrivere ma già “giocavo” a “recitare cose”, come la maestra che interroga i suoi allievi o la presentatrice del telegiornale che deve rimediare ad un’ultim’ora arrivata in studio all’improvviso. E mentre le mie amichette mi proponevano di pettinare la Barbie bomba-sexy-di-turno, io rispondevo invece che no, preferivo rotolarmi in giardino fingendo di scappare da un inseguimento e da mille lingue di fuoco. Così nasce allora la mia passione per gli spettacoli, per tutto ciò che luccica e per ciò che ti emoziona e sta su di un palco soprattutto.

Leggi l'articolo →