3 TOP SPOT IN IBIZA – LE CALE DA NON PERDERE SULL’ISOLA

Dopo avervi raccontato qualche curioso fatto su Ibiza [l’articolo potete leggerlo QUI], oggi voglio invece farvi un primo breve elenco di alcune Calette da non perdere per nulla al mondo su questa incredibile Isla.

Come ben saprete anche voi, Ibiza non è soltanto famosa per essere una delle isole delle Baleari più ricche di vita e di giovani durante tutto il periodo estivo, ma anche per le sue coste ricamate da acque cristalline oltre che caratterizzate da una natura rigogliosa e in certi casi selvaggia. Come vi ho spiegato anche in un articolo precedente, Ibiza è patrimonio dell’UNESCO anche e soprattutto grazie alla sua Biodiversità riconosciutale già nel 1999. Anche per questo, ad Ibiza sarete certi di poter trovare tanta cultura, tantissima storia ma non dimentichiamocelo, dopotutto: anche uno splendido mare. L’ideale? Noleggiare uno scooter di modo da poter passare, ogni giorno, da un’area dell’isola ad un’altra, per scoprirla tutta piano piano e lasciarsene conquistare perdutamente.

 

Di baiette e di spiagge poco conosciute ma mozzafiato, Ibiza ne è piena. Esistono orizzonti più particolari di altri, coste più spettacolari e altre più conosciute e affollate delle precedenti. Non starò certo qui ad elencarvele tutte oggi – anche perché sarebbe impossibile – ma comincio, tuttavia, con il suggerirvene tre, non in ordine di “classifica” alcuno ma elencate in ordine sparso. A voi il poter decidere quale sia la più bella.

TOP SPOT – TRE CALE BELLISSIME AD IBIZA

 

AGUAS BLANCAS – Acque Bianche

La spiaggia “Aguas Blancas” – in italiano “Acque Bianche” – si trova nella parte a Nord Ovest dell’isola, e quindi più o meno vicino a dove mi trovo io al momento: Cala San Vicente.

Aguas Blancas altro non è che una lunga lingua di sabbia dorata. Si tratta inoltre di una delle prime spiagge riconosciute “ufficialmente” naturiste sull’isola.

Cosa significa? Il movimento naturista promuove uno stile di vita sano, cercando di alimentarsi anche e soprattutto con cibi genuini e poco trasformati – oltre che di produzione sostenibile. Parteggia per uno stile di vita ecologico, rispettoso del mondo e della natura. Nel caso delle spiagge naturiste, bisogna sottolineare un fatto: le caratterizza, tra le altre cose, anche un contesto talvolta pari a quello dell’accettata nudità.

Ciò significa che ad Aguas Blancas potreste trovare persone totalmente nude ma, non essendo questa una spiaggia Nudista, lo spogliarsi completamente non è obbligatorio. L’acqua di Aguas Blancas è azzurra, quasi trasparente a dire il vero. Decisamente ideale per immergersi per un bagno tranquillo o per un'”Avventura” tra le acque. Ad Aguas Blancas sono moltissime le caverne rocciose nelle quali addentrarsi. Se in condizioni di vento favorevoli, le acque di Aguas Blancas non si trattengono dal trasformarsi in alte onde bianche come neve. Anche da qui, il nome dato poi alla spiaggia.

 

CALA SALADA

Spunta quasi inaspettatamente ai piedi di una pineta in costa, e già dal boschetto che si può attraversare per raggiungerla si incomincia – quasi misticamente – ad udire il lieto suono delle onde del mare. Cala Salada racconta di una Ibiza un po’ rustica, sicuramente intoccata e ancora forse poco scoperta anche da chi Ibiza crede di conoscerla benissimo. Nei pressi di Cala Salada non si trova altro che la natura selvaggia. Niente agglomerati importanti di case, negozi o industrie. La spiaggia è piccolina, la sabbia è poca. I lettini sono contati, ma l’acqua è veramente incredibile. Oltre che pulitissima, è trasparente – quasi uno specchio. Cala Salada è la giusta opzione se si vuole passare un pomeriggio in totale serenità, lontani dal chiasso della città e della movida presentissima sull’isola. Chi la frequenta? Nessuno che non sia di Ibiza da generazioni. Poche famiglie, solitamente nemmeno un turista. Si trova a pochi chilometri dal più famoso San Antonio, sulla parte est dell’isola.

 

ES TORRENT

Lo ammetto: ho scoperto Es Torrent tramite internet, facendo ricerche più o meno accurate sulle cale di Ibiza come forse avrete fatto anche voi. Di questa spiaggia mi ha innanzitutto colpito il colore. Niente sabbia ma quasi ed esclusivamente sassi, di varie misure, non appuntiti ma resi liscissimi dallo scrosciare dell’acqua – di cui la maggior parte bianchi splendenti. Es Torrent, a Sud Ovest dell’isola, è un piccolo gioiello al quale prestare molta cura. La strisciolina di sabbia che ci accompagna sui sassi – scivolosi, perciò fate attenzione – sembra quella per il paradiso. Anche Es Torrent è una cala piuttosto piccolina, e anche per questo nei giorni di punta, soprattutto nei weekend, facilmente affollata. Più conosciuta delle due precedenti, è sempre tuttavia frequentata soprattutto da gente del posto. A fianco di Es Torrent troviamo un chiosco veramente carino, che serve cocktails buonissimi. Anche per questo la spiaggia è più “popolosa” di altre: il chioschetto infatti è famoso sull’isola. Propone la miglior variazione dell’Ibenco, tipico piatto di pesce di Ibiza, e permette inoltre di gustarsi il pranzo lasciando che il nostro sguardo si perda e confonda tra i sassi bianchissimi, l’acqua cristallina e il tipico colore rossastro degli scogli, di terra rossa come tipico a Ibiza.

Annunci